Blog

DALLA RADIO AL BLOG. PARTE 2.

Nella “precedente puntata” vi ho riportato la prima parte dell’intervista rilasciata ai microfoni di Radio Vicenza il mese scorso, nella rubrica “Passioni & Professioni” di Margherita Grotto.
Con il post di oggi completiamo il quadro su quella che è la mia professione di Wedding & Event Planner.

Margherita&Patricia

Domanda: Sei molto eclettica, Patricia. Non solo wedding & event planner, infatti, ma anche formatrice. Cosa proponi nei tuoi corsi?

Risposta: Ai miei corsi insegno anzitutto a credere in se stessi, da qui il titolo “Believe in yourself”: dalla capacità di cogliere occasioni e dal coraggio di intraprendere una strada nuova può nascere un grande futuro. Capito questo, insegno le basi, quindi tutto ciò che è importante sapere per interfacciarsi con questo mondo. Vari sono gli argomenti che tratto, ma tutti indispensabili per responsabilizzare e far capire alle giovani donne che seguono le lezioni che bisogna essere professionisti formati.

D: Ti senti soddisfatta del tuo lavoro?

R: Sì, le soddisfazioni non mancano. Questo è un lavoro che sa dare davvero molto. Dopo ormai 8 anni di attività mi ritengo soddisfatta, ma in continua crescita e ricerca. Bisogna sempre essere in movimento.

D: Obiettivi futuri o idee che vorresti concretizzare?

R: Mi piacerebbe aprire un’accademia, una scuola dove poter realizzare corsi per organizzatori di eventi, consulenti d’immagine, make up artist,… un’accademia dove possa regnare la creatività a 360°. E poi creare una rete con altre colleghe per far riconoscere la professione ed essere assieme, così, più forti.

D: Il matrimonio ideale che ti piacerebbe organizzare?

R: Così, di primo acchito, non ti nascondo il mio desiderio di organizzare un bel matrimonio in costiera Amalfitana, dove regnano mare, profumi, colori, agrumi. Nel mio immaginario sarebbe un matrimonio meraviglioso.

D: Quali invece sono le tendenze 2017?

R: Il pantone detta legge. Quest’anno vediamo le tonalità del greenery, quindi il colore verde dei prati, il giallo del limone, il blu navy, il rosa pallido che un po’ si trascina con il rosa quarzo dell’anno scorso. Colori freschi, decisi, che ben si prestano ad un ricevimento bucolico, all’aria aperta, o in stile marino, tra nodi di marinaio, reti e stelle marine. Permane lo stile naturale, bohémien, e prende piede lo stile industriale con metalli, terrarium e grandi monogrammi luminosi.

radio2

photo by Pinterest

This Post Has 0 Comments

Leave A Reply